Tunisia: ad Hammamet si discute di Economia Sociale Solidale

No votes yet.
Please wait...

Fonte: www.ansamed.info

(ANSAmed) – TUNISI, 20 FEB – Si sono aperte oggi ad Hammamet le Prime Giornate internazionali di studio sull’Economia Sociale e Solidale in Tunisia (Ess), che fino a domani vedranno esperti di Tunisia, Italia, Francia e Marocco confrontarsi sul ruolo dell’Ess quale strumento per promuovere lo sviluppo sostenibile, basato sulla sostenibilità sociale, economica ed ambientale.

La due giorni è organizzata dal ministero tunisino dell’Agricoltura, Risorse Idrauliche e Pesca, in collaborazione con il ministero tunisino delle Relazioni con le Istanze Costituzionali, con la Società civile ed i Diritti Umani assieme ai partners Nexus Emilia Romagna (progetto di cooperazione internazionale ‘Med Solidaire’ cofinanziato dalla Regione Emilia Romagna), Icosi, il sindacato tunisino Ugtt e Rencontres du Mont-Blanc e con il contributo della Fao.

Dal 2012 la Tunisia ha cominciato ad interessarsi sempre di più all’economia sociale e solidale e questo tema è stato al centro di molteplici incontri e seminari organizzati sia dalle istituzioni pubbliche che dalla società civile. Ad Hammamet i partners coinvolti – Legacoop Emilia Romagna e Ancpl/Cfi, Creser – Coordinamento Regionale Economia Solidale Emilia Romagna, Group UP, Ess France e tanti altri – condivideranno le proprie esperienze di livello internazionale con le istituzioni pubbliche tunisine e le organizzazioni dell’Ess per allargare gli orizzonti della riflessione del paese magrebino. Le Prime Giornate si propongono come un dialogo internazionale sulle pratiche Ess per migliorare la pertinenza, l’efficacia e l’efficienza delle iniziative future per la promozione dell’Ess in Tunisia, si legge in un comunicato di Nexus Emilia Romagna.

 

Articoli Correlati