Sintesi del verbale del Direttivo nazionale dell’ANBT che si è tenuto il 2 ottobre 2015 a Santa Giustina di Rimini.

Consiglio Direttivo, Rimini 2 ottobre 2015

In concomitanza della Festa dei 20 anni di attività della Banca del Tempo di Rimini, a Santa Giustina, il 2 ottobre scorso si è riunito il direttivo dell’Associazione Nazionale delle Banche del Tempo con la presenza di Marialuisa Petrucci di Roma (presidente nazionale), Grazia Pratella (vice presidente naz.) di Milano, Leonina Grossi di Rimini, Giuliana Biasio di Bolzano, Marcella del Fabbro di Udine, Anna Ferreri di Fiumefreddo di Sicilia, Fiora Cappa di Gallarate, Erminia Ruggeri di Nichelino (To). Partecipano come uditori Mariagiovanna Cola e Andreas Semrad.
Il consiglio direttivo, viste le motivazioni della consigliera Franca Guelfi che comunica per iscritto le proprie dimissioni, le accoglie ringraziandola del lavoro svolto e del contributo dato.
Il primo argomento è stato la richiesta avanzata dalla Federanziani, a seguito di un incontro a Roma con la presidente Petrucci, di un protocollo d’intesa tra l’ANBT e la Federanziani.

Dopo approfondita discussione in cui hanno preso parte alcuni consiglieri che già nelle loro sedi collaborano con la Federanziani si è deciso di rifiutare proprio perché la maggioranza del direttivo ha forti perplessità circa la partecipazione a eventi e progetti che non si possono condividere.
Si lascia comunque libertà alle singole banche territoriali di aderire ai vari progetti, tenendo presente la mission che contraddistingue la nostra associazione.

L’attuale direttivo nazionale il prossimo anno è in scadenza: si è discusso, sulla base delle esperienze passate, come dovrà essere composto il nuovo organismo nazionale. In merito alle  candidature, è emerso dalla riunione, dovranno tenere conto di tante variabili, considerato che siamo un’organizzazione senza risorse economiche e che i costi solitamente gravitano sui singoli consiglieri. Occorrerà selezionare candidati, spinti da una grande motivazione, da specifiche competenze, animati da duttilità, passione, leggerezza, che non abbiano un vincolo di appartenenza esclusivamente in ambito regionale e che conoscano la realtà delle Banche del Tempo. Andreas Semrad che si occupa di comunicazione ha auspicato una maggiore comunicazione tra le BdT attraverso la rete, attualmente sottoutilizzata.
E’ disponibile a collaborare per una maggiore efficienza del sito.
Si è dato mandato alla presidente Petrucci di invitare le BdT territoriali a segnalare eventuali candidati che abbiano un profilo rispondente ai criteri sopra riportati.
-disponibilità a partecipare ai direttivi
-rimborso spese non garantito
-competenze da spendere
-iscritti alla BdT da almeno tre anni ed essere disposti all’aggiornamento e alla formazione continua e costante dell’ANBT.
Si è pure parlato della Biennale di Prossimità che si terrà nel 2017,dove si è convenuto di partecipare in modo che l’ANBTpossa avere un ruolo e una presenza significativa.
Infine si è discusso sull’appuntamento annuale della settimana nazionale delle BdT, che rappresenta un evento importante per promuovere l’associazione su tutto il territorio nazionale e ottenere un’adeguata visibilità sui media locali e nazionali. Quest’anno Rai 2 ha intervistato, nel corso della trasmissione i “Fatti Vostri”, la presidente Marialuisa Petrucci e Rai tre nella trasmissione Geo e Geo la vicepresidente del Coordinamento romano delle bdt con una notevole ricaduta mediatica e di notorietà delle associazioni. Bisognerà, è stato ribadito, potenziare le attività legate a questo evento e interrogarsi se mantenere la ricorrenza nel mese di Ottobre o anticiparlo a Maggio.

No votes yet.
Please wait...