La Banca del Tempo di Alì Terme compie 20 anni. Una delegazione viene invitata dal Presidente dell’ARS a Palazzo dei Normanni

Valutazione: 2.0. con 2 voti.
Please wait...

Fonte: www.gazzettajonica.it

Mercoledì 17 maggio presso la Sala Mattarella, altrimenti nota come Sala Gialla, di Palazzo dei Normanni in Palermo si è tenuto un convegno dal titolo “Prossimità praticata” organizzato dalla BdT “Insieme è meglio” di Alì Terme, evento che si incastona nell’ambito della Settimana Nazionale delle Banche del Tempo. L’appuntamento palermitano, fortemente voluto dal Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana On. Ardizzone anche per celebrare il ventesimo anno di vita del sodalizio aliese, ha avuto inizio alle ore 16.30 circa ed è stato moderato dalla Dott.ssa Laura Fleres componente il Direttivo Nazionale delle BdT. Hanno preso la parola l’attuale sindaco del comune termale Giuseppe Marino oltre al sindaco emerito Antonio Giacomo Rizzo che rivestiva la carica di primo cittadino nel 1997 quando l’associazione vide la luce e i cui incoraggiamenti iniziali furono decisivi per la nascita di un sodalizio fiore all’occhiello di Alì Terme e di tutta la riviera ionica messinese. Inoltre si sono succeduti fornendo le loro testimonianze Pippo Di Natale, portavoce Forum Terzo Settore della Regione Sicilia, Nina Di Nuzzo, da sempre presidente della BdT di Alì Terme e a lungo componente il Direttivo Nazionale, Suor Mariella Lo Turco, Direttrice dell’Istituto Maria Ausiliatrice di Alì Terme e Maria Luisa Petrucci, Presidente onoraria dell’Associazione nazionale delle Banche del Tempo (“ANBDT 10 e lode”). L’On. Ardizzone, “padrone di casa”, all’ultimo momento impegnato a Roma per affari istituzionali è stato sostituito da Matteo Francilia, già consigliere della provincia di Messina. In rappresentanza del Comune di Palermo ha preso la parola il consigliere comunale Juan Diego Catalano Ugdulena mentre il sindaco Leoluca Orlando ha fatto pervenire una missiva che la moderatrice ha declamato agli astanti. Presente in sala gran parte del Direttivo della BdT aliese oltre a numerosi soci; presenti inoltre diversi rappresentanti del Coordinamento Regionale con delegati provenienti dalle banche di Enna, Termini Imerese, Patti, Palermo, Catania ed altre ancora. Anch’essi, a conclusione dei lavori, hanno voluto portare la loro testimonianza e riassumere le ultime attività portate a termine.

“Abbiamo poco tempo o sprechiamo tanto tempo?” Od anche: nonostante l’aumentato del benessere perché il tasso di felicità diminuisce? Il tempo è speso male? Forse è impiegato per raggiungere futili affermazioni o un benessere personale immediato che non porta alla lunga felicità? Ed ancora, la tecnologia è d’intralcio a una ottimale fruizione del tempo? E poi l’aver smesso di programmare insieme, di lavorare, scommettere, guardare il futuro insieme privilegiando attività egoistiche e personalistiche può giustificare la sempre meno felicità che pervade l’essere umano del nostro tempo? Questi e molti altri interrogativi hanno costituito il piatto forte del dibattito insieme all’eterno dualismo tra Kronos e Kairos, tra il tempo cronologico e il tempo inteso come momento giusto e propizio, ovvero tra il tempo inteso come quantità e quello inteso come qualità. Il prossimo appuntamento di rilievo da annotare per la BdT di Alì Terme è l’organizzazione del “19° Convegno di Inizio estate” che avrà luogo il Primo luglio nei locali dell’Istituto salesiano che avrà da corollario tutta una serie di manifestazioni collaterali in primis l’attesissima Mostra di abiti d’epoca e abiti da matrimonio che ripercorrerà l’evoluzione dei gusti sartoriali dell’ultimo secolo. 

 

Articoli Correlati