“Il tempo che si scambia”: sabato 17 settembre la festa provinciale delle Banche del Tempo

Ancora nessun voto.
Please wait...

Fonte: www.csvbg.org

miniatura-festa_banche_del_tempo

Le Banche del Tempo di Bergamo e provincia, in collaborazione con l’Officina del Tempo (coordinamento di tutte le Banche del Tempo provinciali), organizzano per sabato 17 settembre una giornata di festa e incontro per presentare alla cittadinanza i progetti sul “tempo che si scambia”: appuntamento a partire dalle ore 16.00 presso la tensostruttura degli impianti comunali di Zanica (via Serio).

“Le Banche del Tempo sono una realtà attiva nella nostra provincia da più di vent’anni e propongono un modo diverso di gestire, tra privati, lo scambio di competenze e di capacità”, spiega Cinzia Colusso, Presidente dell’Officina del Tempo, “Attraverso lo scambio vogliamo favorire relazioni interpersonali di qualità, creando uno spazio a latere dello schema economico prevalente. Con l’esperienza delle Banche del Tempo si evidenziano, così, le capacità di ognuno e nello stesso tempo si sperimenta la reciprocità”. Come nel funzionamento di una qualsiasi banca, a ogni dare corrisponde un avere: lezioni di inglese, torte, pulizie, babysitter, bricolage, passaggi in auto ma anche dog-sitter se vai in vacanza e non puoi portare il tuo cane o “lezioni” di casoncelli bergamaschi e pastiera napoletana, lavori di bricolage per piccole manutenzioni domestiche vengono quantificate in ‘ore’ e scambiate così tra loro. Ogni ora, qualunque cosa si chieda o si offra, ha lo stesso valore, indipendentemente dalla prestazione offerta: il tempo di una baby-sitter vale come un’ora di un professore di greco, nella convinzione che “ogni prestazione abbia pari dignità e quindi debba avere pari valore-ore”. “Il significativo motto dell’officina del tempo è: tutto quello che non otterresti nemmeno pagando!”, aggiunge Colusso, “Le Banche del Tempo possono dunque essere una risorsa in un lungo periodo di crisi, ma anche un modo etico ed ecologico di evitare sprechi e dir uscire dal consumismo sfrenato e inutile”.

Per raccontare ai cittadini questa realtà e aiutarli a comprenderla meglio, i soci delle Banche del Tempo della provincia proporranno tante attività e laboratori aperti a tutti gli interessati, per sperimentare in prima persona cosa si può dare e ricevere entrano a far parte di queste realtà. Si potranno trovare laboratori di pasta fresca, consigli animaleschi, lezioni di dama e scacchi, tatuaggi con hennè, esperienze di riciclo, massaggi shatzu e tanto altro ancora. E per i più piccoli Gabriella Baldari leggerà la fiaba “Il paese senza tempo”, con drammatizzazione a cura di Teatrattivo.

Per informazioni: bdt.zanica@gmail.com.

Scarica la locandina della festa (fronte e retro)

 

Articoli Correlati