Banca del Tempo Riviera delle Palme, al via i corsi 2017

No votes yet.
Please wait...

Fonte: www.offida.info

Siamo un’Associazione di Promozione Sociale (A.P.S.) che trova nello scambio “IN TEMPO” di Beni, Servizi e Saperi, Motivo di Crescita e di Realizzazione. Le prime associazioni di questo tipo nacquero nel Regno Unito negli anni ottanta e si diffondono in tutta Europa per arrivare in Italia nel 1988. In Emilia-Romagna, tuttavia il termine “Banca del Tempo” viene usato per la prima volta a Parma agli inizi degli anni novanta ma sarà la sperimentazione effettuata da un gruppo di donne di Santarcangelo di Romagna a far conoscere a livello nazionale ed internazionale il progetto.

In una fase particolare per il nostro paese e per l’Europa: la povertà aumenta, aumentano i conflitti, aumenta il bisogno di sicurezza e le associazioni vengono chiamate a collaborare con il welfare locale sia per sostegno sia poiché ci riconoscono sensori delle difficoltà e delle fragilità. Come banche del tempo siamo coinvolte in prima persona in quanto associazioni che vogliono contribuire a sviluppare un’economia più equa in cui ci sia maggiore condivisione delle risorse, unica possibilità per uscire da una situazione così difficile. Una di queste risorse è il tempo; condividendo il tempo (kronos) miglioriamo le relazioni, cambiamo il punto di vista dell’economia, sviluppiamo reti secondo regole di buon vivere comune.

Le Banche del Tempo sono impegnate nella costruzione del nuovo welfare, un benessere sociale che si basi su tempo più umano e sociale (kairos) e parta dai cittadini e dal loro impegno con altri nei gruppi, nelle comunità per risolvere i problemi del vivere quotidiano. Non usiamo denaro (a parte l’iscrizione per la tessera) perchè l’unica moneta di scambio per noi è proprio il tempo. Uno strumento che permette di dedicarsi agli altri e ai propri interessi. La BdT facilita la conciliazione dei tempi del lavoro retribuito con quelli del lavoro di cura familiare; valorizza competenze e vocazioni inespresse, organizza incontri, scambi, contribuisce al superamento di condizioni di isolamento, emarginazione sociale e culturale. Una rete di scambi, solidarietà in una società che tende a chiudere ciascuno nel proprio universo, coinvolgendo persone assai diverse per età, condizioni sociali e culturali. La nostra Banca del Tempo nasce 4 anni fa come progetto dell’associazione di Volontariato “I Care” e diventa indipendente esattamente il 15 marzo 2015, data di nascita ufficiale dell’associazione.

 

 

Articoli Correlati